24 Ottobre 2019

Senoforum 2019 a Lugano

Senoforum 2019

Giovedì 24 ottobre 2019 Senoforum 2019 a Lugano. Tra i relatori anche la Dott.ssa Roberta Mannucci, nutrizionista presso UPMC Institute for Health Chianciano Terme “Programma nutrizionale ed esercizio ­fisico: che cosa può fare la paziente durante le terapie”

“La cura multidisciplinare del tumore al seno”. Il 24 ottobre 2019 si è svolto a Lugano, presso l’Università della Svizzera Italiana (USI), il Senoforum 2019, organizzato dal Centro di Senologia della Svizzera Italiana (CSSI). L’evento era dedicato alle pazienti, ai loro famigliari e caregivers, ad esperti del settore e a tutti i visitatori interessati all’argomento. Obiettivo dell’evento confrontarsi sulle novità in ambito medico e terapeutico per il trattamento del tumore al seno, ma anche riflettere sugli aspetti più discussi di questa patologia, dalla diagnosi alle terapie disponibili.

All’interno della Sessione “Effetti collaterali: come gestirli?”, è intervenuta la Dott.ssa Roberta Mannucci, PhD, Dottore di Ricerca in Oncologia e Nutrizionista presso UPMC Institute for Health Chianciano Terme. La Dott.ssa Mannucci ha illustrato l’importanza dell’esercizio fisico e dell’alimentazione non solo in termini di prevenzione, ma anche nel corso dei trattamenti per il tumore mammario.

La Dott.ssa Mannucci è laureata in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Perugia. Ha svolto dal 1993 al 2012 attività di ricerca in onco-ematologia presso il Dipartimento di Medicina Interna e Scienze Oncologiche dell’Università. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Oncologia, al termine di un corso quadriennale organizzato dall’Università di Perugia e dall’Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Dal 2013 progetta e partecipa a programmi di educazione alimentare e prevenzione nutrizionale nell’ambito del programma in Scienza della Nutrizione e Comunicazione “SmartFood” dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Attualmente coordina i programmi di nutrizione presso UPMC Institute for Health Chianciano Terme.  L’attività scientifica è documentata da 50 lavori pubblicati su riviste peer-reviewed e da numerosi capitoli di libri a diffusione nazionale e internazionale.

Programma dell’evento