slider-pag.-riab.-oncologica-NON-convenzionata_1
slider-pag.-riab.-oncologica-NON-convenzionata_2
previous arrow
next arrow

Riabilitazione Oncologica non in Convenzione

Sempre più persone sopravvivono oggi a cinque anni dalla diagnosi di tumore. Spesso però, la qualità di vita di questi pazienti non è ottimale a causa di problemi persistenti dovuti alla tossicità cardiologica, neurologica e muscolare causata dai chemioterapici più comuni.  Il fondo mondiale per la ricerca sul cancro (WCRF – World Cancer Research Found), individua nell’esercizio fisico, in un’alimentazione sana e nel mantenimento di un peso corporeo corretto, gli strumenti indispensabili per prevenire i tumori. Non solo: la letteratura più recente dimostra che l’esercizio fisico, che rispetti le regole della prevenzione oncologica,  è un intervento efficace per contrastare molti degli eventi avversi, fisici e psicologici, del cancro e dei suoi trattamenti in quanto riduce gli effetti cardiotossici delle chemioterapie, si associa con una riduzione del rischio di sviluppare recidive o seconde neoplasie ed attenua gli effetti collaterali della terapia determinando una riduzione della astenia, del distress psicologico, migliorando la qualità di vita.

Il Centro UPMC Institute for Health di Chianciano, ha sviluppato un Programma di Riabilitazione Oncologica fondato su 3 pilastri

1. Prescrizione dell’esercizio fisico

Attorno al paziente ruota un’equipe multidisciplinare che struttura un Progetto Riabilitativo Individuale in cui l’esercizio fisico, sulla base di una valutazione cardiologica e funzionale, svolto all’interno della Palestra della Salute, viene prescritto come un farmaco e supervisionato da personale specializzato.

2.Alimentazione sana

Lo stato nutrizionale viene valutato da Nutrizionisti esperti in campo oncologico, che adattano la dieta alle necessità del paziente e che pongono particolare attenzione all’educazione alle raccomandazioni della prevenzione oncologica, anche attraverso laboratori di cucina salutare.

3.Equilibrio psichico e benessere

Nell’ottica di una visione olistica del paziente, il benessere mentale assume un ruolo centrale nel percorso di cura. Il supporto psicologico, che si integra a terapie complementari (Yoga, Tai chi, Tecniche di rilassamento e respirazione, Musicoterapia, Mindfulness), ha l’obiettivo di mitigare la depressione e sollecitare il paziente ad attivare le proprie risorse interne e a stimolarne la consapevolezza di sé e della cura, facendolo partecipare attivamente al proprio percorso di guarigione e benessere.

Al termine del programma viene eseguita una valutazione conclusiva per esaminare i risultati raggiunti e impostare le raccomandazioni per il follow-up motivazionale, nutrizionale e fisioterapico, effettuabile anche in telemedicina, a 1 e 2 mesi.

PROGRAMMA DI RIABILITAZIONE ONCOLOGICA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi