logopedia_1
logopedia_2
previous arrow
next arrow

Logopedia

La logopedia è quella branca della medicina che studia il linguaggio in tutte le sue forme (verbale e scritto) e le eventuali problematiche correlate. Il logopedista è quindi uno specialista che si occupa della prevenzione, valutazione, trattamento e riabilitazione dei disturbi della parola, della voce, del linguaggio, della comunicazione e della deglutizione nel bambino, nell’adolescente, nell’adulto e nell’anziano.

La logopedia tratta i disturbi primari del linguaggio (DPL):

  • deficit nello sviluppo del linguaggio, sia recettivi che espressivi, nelle componenti articolatoria, fonologica, lessicale, morfo-sintattica e pragmatica;
  • ritardi nello sviluppo del linguaggio, quelli che vengono definiti late talkers, ovvero quei bambini che già entro i 3 anni di età manifestano delle difficoltà di linguaggio e posseggono un vocabolario limitato;

Il logopedista si occupa inoltre delle difficoltà di linguaggio e comunicazione non specifiche, secondarie a ritardi cognitivi, sindromi ecc.

Il logopedista è una delle professioni coinvolte nella valutazione e trattamento delle problematiche legate agli apprendimenti scolastici:

  • Dislessia (difficoltà nella lettura, manifestata con problemi nella decodifica del testo)
  • Disortografia (difficoltà nella scrittura, manifestata con problemi nella competenza ortografica)
  • Discalculia (difficoltà nell’apprendimento matematico, manifestata con problemi nell’operare con i numeri, effettuare calcoli, risolvere problemi matematici)
  • Problematiche degli apprendimenti scolastici secondarie a difficoltà di attenzione (come l’ADHD) o cognitive

Tra gli altri disturbi trattati dal logopedista troviamo anche:

  • Disfluenza (difficoltà nella fluenza verbale, come la balbuzie)
  • Disfonia (alterazioni della voce)
  • Afasia (difficoltà nel linguaggio nate in seguito ad una lesione cerebrale)
  • Disartria (difficoltà legate alla muscolatura coinvolta nella produzione del linguaggio)
  • Ipoacusia (sordità)
  • Disturbi neuro-cognitivi (sindromi, ritardi cognitivi..)

Infine, il logopedista tratta i disturbi legati alla deglutizione, la disfagia, ovvero le difficoltà o incapacità a vario livello di far arrivare in modo corretto allo stomaco le sostanze introdotte dalla bocca (liquidi, alimenti, farmaci, saliva, ecc.).

In prima visita, il logopedista effettua un’accurata anamnesi del paziente per raccogliere tutte quelle informazioni fondamentali per definire il quadro della situazione e il deficit manifestato.
Lo specialista può decidere, nell’ambito delle sue competenze, di sottoporre al paziente dei test standardizzati per valutare accuratamente ed oggettivamente, i vari aspetti del disturbo.
Al termine della valutazione, il logopedista elaborerà un piano di trattamento mirato e personalizzato sulle specifiche esigenze del paziente.
Il logopedista lavora in autonomia sebbene nella gran parte degli ambiti di sua competenza risulti spesso opportuno lavorare in équipe multidisciplinare con tutte le altre professioni coinvolte (MMG e pediatri, medici specialisti, psicologi, TNPEE…).

LOGOPEDIA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi